giovedì 16 settembre 2010

SCOPPIA IL CASO ESCOZUL - COME OTTENERE ESCOZUL

Da ieri sera, dopo che il programma LE IENE di Italia 1  ne ha parlato, seppur in modo superficiale,
in rete è scoppiato il caso Escozul.
Centinaia  di contatti ai vari siti e forum che trattano l'argomento che in Italia era stato affrontato solo su pochi forum e solo su Internet. Fino a ieri sera.
Sicuramente i media torneranno a parlare di questo prodotto che sembrerebbe aver attirato l'attenzione di tantissima gente.
Ma andiamo con ordine...


 ESCOZUL è un prodotto naturale utilizzato come trattamento alternativo contro il cancro.
La soluzione orale contiene come principio attivo il veleno dello scorpione azzurro ;
questo prodotto ha dimostrato attività contro diversi tipi di cancro e ha anche proprietà analgesiche e antinfiammatorie.


In questo momento, gli studi clinici in pazienti affetti da cancro sono stati sviluppati per identificare e documentare gli effetti di ESCOZUL . Vi è un registro dei pazienti trattati per più di 8 anni ed i risultati sono molto buoni. Ma è ancora tutto in sperimentazione...

Più di 25.000 persone hanno riportato un miglioramento dopo essere state trattate con ESCOZUL , anche persone a cui la terapia convenzionale non aveva offerto alcun miglioramento.
Gli effetti del trattamento si manifestano gradualmente e dipendono dalla concentrazione di prodotto che viene applicata,  dallo stato di salute del paziente e da mille altri fattori.

Non è la panacea di tutti i mali ma può essere un buon supporto.

COME OTTENERLO-
Su internet si sono fatti spazio diversi personaggi che raccontano di avere sperimentato Escozul sui propri cari e di potervi aiutare a ottenere il bio- preparato.
Diffidate di chiunque si proponga di partire per  conto vostro  verso Cuba e vi chieda una sorta di "rimborso spese"..
Oppure  di chi vi garantirà di potervelo fare arrivare per posta direttamente a casa vostra con una spesa di 600, 800, 900 euro.
NON sono canali  sicuri e attendibili.

Conosco direttamente delle persone che hanno seguito la seconda strada, informandosi sul sito http://www.escozul-cancer.com/ e ricevendo dal forum di questo sito,  indicazioni su presunti "medici" che hanno inviato loro  a casa  una soluzione trasparente che potrebbe essere solo acqua.
Perchè Escozul è un liquido trasparente, incolore, inodore e insapore.
Quindi possono mandarvi a casa acqua.
NON FIDATEVI!!

L'unico modo per avere Escozul in modo sicuro è rivolgersi alla Labiofam

Laboratori biologico-farmaceutici Labiofam
Avendida Independencia mk 16 1/2 in Boyeros, Habana, Cuba.

Ci si presenta con cartella clinica del paziente e borsa  frigo
dal lunedì al giovedì dalle  8.00 alle 12.00
e previa consultazione e valutazione medica, verrà consegnata una fornitura di Escozul per tre mesi
gratuitamente. Escozul non si paga.

Per contattare i laboratori :
http://www.labiofam.cu/
mail: labiofam@ceniai.inf.cu
mail dottoressa cruz : niudis.cruz@infomed.sld.cu

telefono Labiofam  Cuba 00 53 7 6849661


Diffidate di chi chiede soldi.
E fate  avere buone notizie a questo blog.
Possiamo organizzare dei gruppi di viaggio.
Al prossimo post
Monica

vedi anche:    ESCOZUL: QUANDO LE IENE NON FANNO LE IENE
                       ESCOZUL,ANTITUMORALE NATURALE E LE CURE ALTERNATIVE

4 commenti:

  1. Ciao Monica, sono rimasto personalmente molto colpito sia della trasmissione delle IENE (che ho rivisto in internet) che del tuo post.
    Visto e considerato che mi trovo nella condizione di voler provare anche questa strada per il bene di mia madre, colgo l'occasione per chiedere se qualcuno è interessato o si sta interessando per a questo viaggio "della speranza" - poichè vorrei andare anche io - se chiunque è veramente interessato voglia lasciare un post o mi contatti al 3313676219.
    Grazie a tutti Pietro

    RispondiElimina
  2. Caro Pietro, è giusto provare a percorrere ogni strada sensata e che dia speranza.
    Escozul è una di queste, ma ritengo che altre possibilità terapeutiche vadano prese in considerazione.
    Pubblicherò a breve un elenco di possibili terapie alternative, ribadendo a mio avviso l'importanza dell'alimentazione e del potenziamento del sistema immunitario..
    Antonio scrivi per favore di dove sei e quando vorresti partire in modo da dare più info a chi legge.
    Un grossissimo in bocca al lupo.
    Monica

    RispondiElimina
  3. quante persone dovranno ancora morire prima che si decidono a dire la verita? perchè,questa indifferenza verso la vita?
    come mai loro non si ammalano mai di cancro vorrei lo provassero in modo da capire cosa vuole dire avere questa malattia, e il male che fanno.
    Forse non esiste una giustizia terrena, ma di sicuro esiste una giustizia diversa, alla quale prima o poi anche questi signori delle case farmaceutiche (che si credono infallibile e alle quali tutto pare essere permesso) dovranno rispondere,io parlo di cancro, ma quante malattie ci sono delle quali hanno già la cura e non dicono niente. i nostri ricercatori, vanno fuori perchè qui in Italia non riescono a fare ricerca, e a me sembra di vivere là, dai talebani, che poveretti non hanno un'istruzione e non sanno nemeno leggere e scrivere. questo mi sembra l'italia nel contesto della ricerca .VERGOGNA.

    RispondiElimina
  4. PERCHè SERVE UN'APPROVAZIONE?NON SIAMO IN UN PAESE LIBERO?

    RispondiElimina

Follow by Email