lunedì 5 novembre 2012

IPERTENSIONE E RIMEDI NATURALI




L'ipertensione arteriosa (nota comunemente come pressione alta) è una condizione patologica diffusissima nei cosiddetti Paesi industrializzati.

Si parla di ipertensione quando vi è  una condizione costante in cui i valori pressori risultano più elevati di quelli che sono fisiologicamente considerati come normali. 
Si dice che una persona soffre di o di pressione alta se la sua pressione diastolica è costantemente superiore al valore di 90 mmHg (ipertensione diastolica) e se la sua pressione sistolica è costantemente superiore al valore di 140 mmHg (ipertensione sistolica).
Da tenere in considerazione che occasionali aumenti dei valori considerati "normali" non costituiscono un problema, ma sono assolutamente fisiologici.

La pressione arteriosa alta si verifica quando vi è  contrazione delle arterie e alla conseguente resistenza che le arterie oppongono al passaggio del flusso del sangue. Questo fa aumentare lo sforzo con cui il cuore si trova a dover pompare il sangue.  Se questa condizione si mantiene a lungo può portare a danni seri al cuore o alle arterie e ad altri organi quali: il cervello e i reni.
Le cause possono essere varie ed un approccio naturopatico ne prevede l'attenta ricerca da caso a caso.
In generale  l'ipertensione è principalmente causata da uno stile di vita eccessivamente sedentario, scorretta alimentazione, da ansia, tensioni e stress.  Si parla in questo caso di ipertensione arteriosa essenziale.
Esiste poi una forma di ipertensione secondaria, che è il risultato di altre patologie o dell'assunzione di determinati farmaci:
  • problemi ormonali
  • problemi alla tiroide
  • sindrome di Cushing
  • preeclampsia
  • problemi ai reni
  • stenosi dell’arteria renale
  • malattie cardiovascolari
  • stenosi aortica
  • uso di droghe, medicinali, cocaina
  • abuso di alcolici
  • tabagismo
  • assunzione di amine simpaticomimetiche
  • assunzione di cortisonici
  • assunzione di ciclosporina
  • assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei.

I sintomi comprendono le vertigini improvvise,  il nervosismo, le emicranie severe, l'irrequietezza, la respirazione difficile, lo spurgo di naso, l'insonnia, i reclami intestinali, la depressione, il temperamento di scarsità e l'instabilità impressionabile. La diagnosi di ipertensione è fatta quando la pressione normale tende ad aumentare ripetutamente. Gli altri sintomi fisici di ipertensione comprende la tendenza costante ad urinare, diminuire nella visione dell'occhio e nella debolezza di muscolo. 


Rimedi naturali

In primo luogo occorre modificare l'alimentazione e, nello specifico,   ridurre  i cibi contenenti grassi saturi o i carboidrati raffinati;
ridurre il comune sale da cucina (cloruro di sodio), usando più spezie ed erbe per condire;
evitare brodi ed alimenti confezionati (ricchi di glutammato monosodico); 
eliminare insaccati (nitrito di sodio); eliminare alimenti conservati quali formaggio,  pane, dolci, frutta secca preconfezionata, gelato; eliminare  il consumo di alcol. Ridurre il caffè.
Andrebbero invece consumati in quantità verdure e frutta contenenti vitamine, fibre, potassio e altri minerali; ortaggi a foglia verde, ricchi di calcio e di magnesio; cereali integrali e legumi; l’olio di semi di lino; aglio e cipolla.
Fumare alza la pressione arteriosa e indurisce le arterie. Smettere di fumare è d’obbligo per chi ha la pressione alta.

Un’attività fisica regolare e costante aiuta a migliorare la condizione generale del cuore.  Non deve essere troppo intensa ma costante. Incrementare la massa muscolare, inoltre, aiuta il corpo ad utilizzare al meglio l’insulina; e questo indirettamente riduce la pressione sanguigna.
Agire sullo stress. Cercare di ridurre lo stress, l’ansia e le tensioni in generale. 
L’emotività influisce negativamente sulla pressione arteriosa. Consigliate  tecniche di respirazione e di meditazione e lo yoga.
Anche i Fiori di Bach o i Fiori Australiani  possono essere utili in tal senso. Dopo valutazione della natura dello stato di agitazione  verranno scelte alcune specifiche combinazioni che una volta assunte saranno in grado di allentare lo stress e favorire il generale rilassamento.
Inoltre in molti casi è possibile intervenire sulla pressione alta con prodotti naturali, come il MagnesioUn studio pubblicato recentemente attesta come l'integrazione di magnesio sia fondamentale nella terapia dell'ipertensione riducendo in maniera significativa la pressione. 
Utili alcune associazioni di minerali e  fitoterapici come l'estratto fluido di Biancospino o varie formulazioni di Ulivo e  Vite rossa.
I gemmoterapici più attivi in questo senso sono Prunus amigdalus 1D (30-40 gocce al mattino) e Olea aeuropaea 1D (30-40 gocce alla sera), da associare eventualmente ad altri prodotti, in relazione a particolari condizioni: 
Crataegus oxyacantha 1D in caso di ipereccitabilità cardiaca, estratto fluido di Biancospino in caso di nervosismo, Arctium lappa TM Betula verrucosa linfa 1D, in caso di necessità depurative dell' organismo.
L'utilizzo dell'Aglio, sia nella alimentazione che sotto forma di capsule di olio (2 al giorno), contribuisce sicuramente al riequilibrio dei valori di pressione.

Al prossimo post,
Monica



1 commento:

  1. Per chi non ne fosse a conoscenza esiste un infuso naturale molto efficace, riconosciuto dal ministero della salute, che sfrutta gli stessi principi attivi dell'olio extravergine di oliva ma ben 50 volte piu' concentrato. Questo e' l'estratto di foglie di olivo che grazie alla sinergia delle molecole contenute al suo interno svolge un'azione vasodilatatrice, cardiotonica, depurativa, antiossidante, oltre a favorire il metabolismo dei lipidi e dei carboidrati. Le sue proprietà portano ad un’azione immediata di diminuzione del colesterolo cattivo dei trigliceridi, abbassano i valori della pressione arteriosa e migliorano la circolazione sanguigna periferica e apporta uno stato di benessere fisico e mentale ed elimina la sensazione di stanchezza, la sonnolenza e l'apatia. Acquistalo su questo sito http://www.evergreenlife.it/benesserenaturale e provalo per almeno trenta giorni per ricevere subito gli eccellenti benefici.

    RispondiElimina

Follow by Email